Disinfezione dell’acqua della piscina: fattori delle reazioni chimiche

Nel caso delle reazioni chimiche che avvengono in piscina con l’uso dei prodotti di disinfezione, possiamo considerare praticamente nulle le variazioni di situazioni fisiche quali stato fisico, luce, temperatura e pressione, che variano troppo poco per consentire di apprezzare differenze nelle reazioni in oggetto.
Ci sono tre condizioni che possono determinare delle variazioni, e sono:

1. Agitazione:
Il fatto che le molecole si urtino tra loro è una condizione indispensabile affinché una reazione tra molecole avvenga. Affinché le molecole si urtino con la sufficiente energia è necessario che la massa di acqua venga posta in agitazione, o dai bagnanti o dalle pompe dei filtri.

2. Tempo di contatto:
Quello necessario per distruggere un microrganismo varia in funzione della specie microbica da trattare, del ph, del tipo di disinfettante usato e della sua concentrazione.

3. Valore pH:
Questo fattore è molto importante per l’efficacia dei disinfettanti, soprattutto per quelli a base di cloro.

Questa voce è stata pubblicata in Analisi dell'acqua della Piscina. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Perché?