Il parere del CONI sulla realizzazione di una piscina

Per concludere il panorama sulle autorizzazioni amminstrative necessarie per la realizzazione di una piscina vi potrebbe essere anche il parere del CONI. Nel Dm sugli impianti sportivi del 1996 viene indicato che gli impianti sportivi di nuova costruzione ed esistenti dvono essere conformi anche ai regolamenti del CONI e delle federazione associate, nel nostro caso specifico della FIN.

Infatti in base alle disposizioni attuali di legge, vasche che non disponessero di strisce che non disponessero di strisce segna corsia sul fondo, lunghezza diversa da 25, 33 e 50 metri, larghezza minima inferiore a 12,5 metri ed una forma diversa da quella rettangolare non sarebbe omologabile creando diversi problemi all’amministrazione o al privato che avessero intenzione di predisporre una piscina pubblica o ad uso pubblico.
Considerato il carattere fortemente penalizzante e limitativo dal punto di vista costruttivo di suddetto parere molte volte viene ignorato e disatterso; viene da sè che diventa determinante qualora la volontà dell’operatore pubblico o privato sia quello di realizzare un centro natatorio per manifestazioni e gare.

Questa voce è stata pubblicata in Le normative sulle piscine. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Perché?