La Gettata del fondo e delle pareti della Piscina

La gettata di fondo e delle pareti della Piscina: Molta attenzione va posta in tutte le riprese di getto previste nella struttura, in particolare in quello fra il fondo e le pareti, nei quali si consiglia di utilizzare profili o resine speciale idroespansive ( betonite sodica) per riprese di getto o appositi profili waterstop che sono dei profilati in materiale plastico da inserire parte in un getto e parte nell’altro, in modo da interporre una barriera fisica al passaggio di acqua, consentendo contemporaneamente movimenti differenziati delle strutture.

Le strutture non dovrebbero inoltre superare lunghezze lineari superiori ai 30-65 metri, in questo caso si deve predisporre un analogo giunto nella struttura con inserito il profilo waterstop o idroespansivo. Questa è comunque una decisione che deve essere presa in sede di calcolo strutturale statico, analizzando le varie componenti strutturali ed ambientali (portanza dei terreni, maggiori o minori profondità con conseguenti variabili di volume e carico, spessori, armature etc.).
Oltre a questo, deve essere predisposto un giunto strutturale che, fra il bordo vasca e il camminamento esterno, separi la struttura della piscina dalla struttura circostante, questo in considerazione del fatto che si tratta di strutture sottoposte a carichi e tensioni del tutto diverse. Non è importante la localizzazione precisa del giunto, l’importante è che questo sia previsto, anche se si consiglia di prevederlo in modo che la corresponsione nel pavimento ceramico riprenda una fuga delle piastrelle, onde evitare tagli aggiuntivi.Nel caso di piscine interrate, si consiglia inoltre di impermeabilizzare esternamente le pareti che rimarranno a contatto con il terreno o che rimangano comunque in ambienti a forte umidità.

Questa voce è stata pubblicata in Rivestimenti per piscine. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Perché?