Lo scavo e le operazioni da attuare prima dell’installazione di Piscine in pannelli d’acciaio

Lo scavo pre installazione di piscine in pannelli d’acciaio deve essere di dimensioni solitamente superiori di 2,00 metri rispetto a quelle finali del fondo della pianta della vasca; questo per poter bloccare i contrafforti dei pannelli e permettere la stesura delle tubazioni. Detto fondo dovrà poi essere coperto da almeno 10 cm di ghiaione lavato e poi livellato da un piccolo getto di magrone su cui poi si poserà l’armatura della platea.

Prima di iniziare lo scavo sarebbe bene, se già non richiesto dalle norme comunali, in assenza di certezza del tipo di terreno, fare effettuare una perizia da geologo certificato.

Per la realizzazione della soletta dovrà essere effettuata una gettata di calcestruzzo di opportune caratteristiche tecniche, definite dal progettista. Il piano di posa della soletta deve presentare una superficie liscia, uniforme, pulita e prima di qualsiasi sporgenza o asperità, che potrebbero danneggiare il telo che poi si andrà a posare. Sarebbe bene, ove possibile, avere per il piano di posa una finitura ad elicottero. Nel caso di piani di posa non perfettamente lisci o con asperità accentuate occorre chiarire subito il problema: in  occasione delle accensioni notturne dei fari, tali asperità porteranno sicuramente a contestazioni da parte della proprietà.

Questa voce è stata pubblicata in Piscine prefabbricate in pannelli d'acciaio. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Perché?